Primi giochi: articoli per bambini da 4 a 5 mesi, info e pareri

Categorie Senza categoria

Dopo i primi tre mesi di vita il bambino comincia ad avere già cognizione della realtà che lo circonda. Dopo il primo periodo dalla nascita ai tre mesi, si considera come seconda tappa fondamentale per il suo sviluppo il periodo fra i quattro e i cinque mesi, quando ormai il bimbo ha già sviluppato le prime funzioni psico-motorie e una sua individualità, se pur embrionale. Ciò gli darà più sicurezza nei movimenti e nella reazione agli stimoli. Fra i più precoci c’è già chi riesce a sedersi e ad osservare ciò che lo circonda con una percezione più nitida della realtà.

Ormai superata la fase della giostrina rotante sopra la sua testa è arrivato il momento di cambiare giochi e anche di familiarizzare con i volti più familiari, in particolare con la mamma. In questo senso il vecchio gioco del cucù, che non costa niente ma è molto utile al riconoscimento del volto materno, è uno dei più stimolanti per il bimbo che al gesto usuale della mamma di coprirsi il viso con le mani e scoprirlo ogni volta che esclama ‘Cucù’ abbina alla sorpresa l’effetto uditivo e visivo che s’imprime come mezzo di riconoscimento. A parte queste piccole e antiche strategie, i giochi in commercio si adeguano alla fase di crescita del bimbo che in ogni accostamento a nuovi giochi va accompagnato sempre col sorriso per rassicurarlo e introdurlo al nuovo trastullo.

Come nella fase primigenia da zero a tre anni, anche in questa fase è importante che i giochi donati al bimbo abbiano una causa/effetto che sia di stimolo per il suo sviluppo cognitivo, ecco perché si continua sulla strada aperta dalla palestrina per alzare l’asticella con giochi nuovi ma sempre improntati a stimoli tattili e uditivi, come sonagli, anelli di plastica e le varie forme geometriche impilabili come matriosche, ma anche i primi peluche, morbidi al tatto e da strapazzare, magari pieni di cose che fanno rumore, suonano o frusciano. Della massima importanza scegliere giochi di provenienza certa, resistenti e atossici, come si può vedere su Miglioriprodottiperbambini.it dove è possibile trovare anche un’ampia scelta dei migliori articoli in commercio.