Monitor per Pc, attenzione alla luminosità

Categorie Senza categoria

Fra le caratteristiche che finiscono sotto la lente di chi vuole acquistare un buon monitor per pc la luminosità è fra i parametri più tenuti in considerazione. Vediamo perché e, soprattutto, per quale motivo bisogna fare particolare attenzione a questa specifica tecnica dello schermo che, se trascurata o mal calcolata, potrebbe essere dannosa per gli occhi. La luminosità di un display per computer è, come abbiamo detto poc’anzi, una peculiarità di prim’ordine da valutare nella scelta del modello più giusto. Questo parametro viene indicato con la sigla cd/m2 e sta a segnalare ili grado di qualità visiva del monitor a prescindere dalla luminosità dell’ambiente in cui si trova in quel momento. C’è un valore standard della luminosità dello schermo per computer che si attesta in media sui 250 cd/m2, anche se il mercato propone soprattutto ultimamente dei nuovi monitor che raggiungono una luminosità pari a 300 cd/m2.

Andare oltre significherebbe mettere a rischio la propria vista perché una luminosità eccessiva porterebbe a danni visivi soprattutto in chi è abituato a passare ore davanti al monitor. Oltre a questo fattore, ve ne sono anche altri da esaminare nella scelta di un buon monitor per pc, tenendo conto che il mercato è inondato da migliaia di modelli con specifiche funzionalità diverse fra loro, per averne un assaggio si può consultare il sito www.monitorperpc.it. Alcune di queste sono più tecnicistiche, ne citiamo un paio a titolo meramente informativo, l’Aspect Ratio e il Refresh Rate.

 Nel primo caso si ha un valore che simboleggia il rapporto fra larghezza e altezza del monitor. Solitamente per un monitor sotto i 19 pollici si usa la proporzione 4:3, per display di grandi dimensioni invece il rapporto sale a 16:9 o 21:9. Spostandoci sul Refresh Rate, invece, abbiamo un valore espresso in Hertz (Hz) che sta ad indicare il tetto massimo di fotogrammi visualizzabili sul display in un secondo, un parametro che condiziona la velocità nello scorrimento delle immagini, più alto è il valore e più rapide scorreranno le immagini, una peculiarità sfruttata specialmente nel mondo del gaming con Refresh Rate fino a 144Hz, più del doppio di un normale monitor da scrivania.